Calcio,Euro 2012: Prandelli, azzerare e ripartire. Sotto accusa la difesa

a href=”http://www.strettoweb.com/wp-content/uploads/2012/06/20120602_121654_5CBCADAB_medium.jpg”>Dopo la gara persa contro la Russia per tre reti a zero, il peggior passivo per la Nazionale Azzurra da quando è Prandelli a guidarla, è tempo di correre ai ripari e bisogna farlo anche piuttosto in fretta,perchè fra 8 giorni c’è la Spagna. ''Meglio un ko che ci riporta con i piedi per terra: loro erano gia' pronti, noi no. Abbiamo poco tempo, ma lo useremo per ritrovarci ed essere pronti per il 10 giugno a Danzica'', questi sono stati i primi commenti del commissario tecnico, che ha dovuto rispondere alle accuse di una difesa colabrodo.”Sono rimasto sorpreso dalla difesa. A questo punto sono obbligato a provare qualcosa che gli dia maggiore sicurezza -  l’ipotesi di un  passaggio alla difesa a tre prende sempre più corpo- E' vero che avevamo subito solo due gol nelle qualificazioni, ma era otto mesi fa. Ora dobbiamo fare quel che i ragazzi sanno. So che e' difficile trovare qualcosa di positivo quando perdi 3-0 – dicema nel primo tempo abbiamo retto bene il confronto con una squadra fisica, che sta avanti a noi nella preparazione. Nei primi 12' del secondo tempo, abbiamo fatto la partita, tante occasioni e un palla gol clamorosa. Poi sul gol subito ci siamo come svuotati. Dobbiamo capire se e' una questione mentale, o fisica''. Grande rammarico nello spogliatoio dopo la una prestazione insufficiente: ''Ovviamente erano tutti affranti. Ma ci siamo detti che e' meglio tutto stasera, e ricominciare. Dobbiamo tornare con i piedi per terra, per qualcuno avevamo gia' vinto l'Europeo, eravamo i favoriti. E invece dobbiamo tornare a lottare su ogni pallone. E' quello che ci siamo detti nello spogliatoio: azzeriamo e ripartiamo. La fragilita' della squadra si e' vista quando siamo andati sotto

zp8497586rq