Calcio, tonfo Italia: vince 3-0 la Russia

Quando si perde 3-0 e la cosa più preoccupante non è il risultato, significa che la situazione è allarmante. L’Italia scesa in campo ieri sera a Zurigo, per l’ultima partita prima dell’Europeo, è una squadra lunghissima, sfilacciata, disorganizzata e non pronta. A centrocampo sembra difficile che possano coesistere Pirlo, De Rossi e Montolivo, soprattutto l’ultimo è apparso spaesato e confuso. Davanti Cassano e Balotelli hanno fatto vedere buone triangolazioni e un’ottima intesa; devono sicuramente perfezionarsi, ma non è più tempo di esperimenti: il 10 Giugno c’è la Spagna e non ci saranno più giustificazioni. L’aspetto che più preoccupa riguarda la fase difensiva: la Russia ha letteralmente travolto gli azzurri già dal primo tempo, arrivando praticamente in ogni azione a concludere in porta. Maggio e Balzaretti sono ottimi in fase offensiva, ma decisamente “allegri” dietro. Le amichevoli contano poco, ma l’atteggiamento che la squadra ha mostrato ieri non può non essere considerato “pericoloso” in vista dei Campionati Europei e lo scandalo legato al Calcioscommesse non è una scusante.