Affari crollano, ristoratore s’impicca a Caltanissetta

Un ristoratore di 37 anni, Massimo Giamblanco, si e’ suicidato a Caltanissetta impiccandosi in un cortile adiacente al locale di cui era comproprietario. L’uomo, sposato con una giovane commessa in un negozio di abbigliamento, da alcuni mesi era angosciato per la grave situazione economica che attraversava. Il corpo e’ stato rinvenuto dal cugino, uno dei due soci del ristorante che si trova nel centro storico della citta’, dove il comune ha previsto lavori che comportano la chiusura di alcune strade, con alcuni negozi che hanno gia’ chiuso per il crollo degli affari.