Whitney Houston: ecco i risultati ufficiali dell’autopsia

Whitney Houston e’ morta annegata nella sua vasca da bagno in 30 centimenti di “acqua estremamente calda”. Questi i dettagli sul decesso della cantante l’11 febbraio scorso contenuti nel rapporto definitivo sull’autopsia messo a punto dal medico legale della contea di Los Angeles. Dal rapporto emerge che la morte di Whitney Houston – trovata a faccia in giu’ nell’acqua e con bruciature sul corpo – e’ stata accidentale con gli “effetti di un disturbo cardiaco da ateriosclerosi e l’uso di cocaina” quali fattori concorrenti.