Terreti (RC): tentarono di uccidere coppia per la servitù di passaggio, 3 condanne

Duplice tentato omicidio per una servitu’ di passaggio: 3 condanne per un totale di oltre 43 anni di carcere. Il Tribunale di Reggio Calabria, presidente Maria Idra Gurgo di Castelmenardo, a latere i giudici De Pascale e Minniti, ha condannato i tre imputati del duplice tentato omicidio avvenuto il 9 settembre del 2010 a Terreti, localita’ collinare alla periferia di Reggio Calabria, ai danni di una coppia di coniugi quarantenni, Vincenzo Siclari e Maria Morabito. Queste le condanne comminate dal Tribunale: 15 anni e 6 mesi di reclusione per Giovanni Antonio Giordano, difeso dagli avvocati Anna Maria Domanico e Filomena Muratore (il pm aveva chiesto 15 anni di reclusione); 14 anni e 8 mesi di reclusione per Antonio Giordano, difeso dagli avvocati Carlo Monaco e Pietro Romeo (il pm Luca Miceli aveva chiesto 16 anni di reclusione); 13 anni e 8 mesi di reclusione per Rosario Giordano, difeso dagli avvocati Ettore Aversano e Filomena Muratore (13 anni di reclusione la richiesta del pm). Tutti e tre sono stati inoltre condannati al risarcimento delle parti civili, da quantificarsi in separata sede, con l’applicazione di una provvisionale immediatamente esecutiva, per 20mila euro a favore di Vincenzo Siclari e per 5mila euro per Maria Morabito.