Strage di Villapiana (CS): 5 colpi di fucile sparati da distanza ravvicinata

Cinque colpi di fucile sparati da distanza ravvicinata: sono quelli che hanno ucciso, a Villapiana, Vincenzo Genovese, e la figlia Rosa, e ferito la moglie Domenica Ruggiano. L’uomo e la ragazza sono stati uccisi con due colpi di fucile ciascuno, mentre la donna e’ stata ferita da una sola fucilata all’anca. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, Rosa potrebbe essere stata raggiunta dalla prima fucilata mentre era a letto. Ferita ad una gamba, la ragazza avrebbe provato a fuggire ma e’ stata raggiunta da un secondo colpo alla schiena mentre stava per raggiungere l’ingresso. Vincenzo Genovese, invece, e’ stato raggiunto da due colpi, uno al torace ed uno nella zona dell’ascella ed e’ caduto finendo adagiato su una panchina nel giardinetto dell’abitazione.