Siracusa, otto arresti per associazione a delinquere di stampo mafioso

Nell’ambito dell’indagine “Morsa“, condotta dal Nucleo Investigativo del Comando provinciale carabinieri di Siracusa e dalla Compagnia di Augusta, il giudice dell’udienza preliminare di Catania, al termine del rito abbreviato, ha condannato otto persone, responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, nel territorio di Augusta, Melilli e Villasmundo. Si tratta di uomini riferibili al clan Nardo di Lentini, storicamente riconducibile Sebastiano Nardo, e specializzata in estorsioni, traffico e spaccio di stupefacenti, porto e detenzione di armi, nonche’ nel controllo e nella gestione di attivita’ economiche nei settori delle affissioni dei manifesti elettorali e delle onoranze funebri. Inoltre, sono riconducibili a questo gruppo di persone anche  le bische clandestine e l’installazione videopoker truccati e di genere vietato. Nel dettaglio Maurizio Carcione e’ stato condannato a 6 anni di carcere e 22 mila euro di multa; Giovanni Cianci a 5 anni e 4 mesi di reclusione e 22 mila euro di multa; Marcello Ferro a 6 anni e 8 mesi di reclusione e 1.400 euro di multa; Nunzio Montagno Bozzone a 8 anni e 8 mesi di reclusione e 32mila euro di multa; Sergio Ortisi a 11 anni e 10 mesi di reclusione; Giuseppe Pandolfo a 7 anni e 8 mesi di reclusione e 32mila euro di multa; Giuseppe Rascuna’ a 9 anni e 10 mesi; e Sergio Schifitti a 10 mesi di carcere.