Sicilia: la Telecom denuncia altri 7 raid di furti di rame

Telecom Italia ha presentato denuncia-querela alle autorita’ giudiziarie competenti a seguito di ripetuti furti di cavi di rame avvenuti nel corso degli ultimi giorni in Sicilia e di avere introdotto importanti novita’ tecnologiche per scongiurare il pericolo di nuovi furti di rame. Ignoti hanno rubato complessivamente 2,5 chilometri di cavi in rame in diverse localita’ siciliane: Siracusa, Aragona e Canicatti’, Santa Croce Camerina, Acate, Comiso e Vittoria. I tecnici di Telecom Italia sono gia’ al lavoro per ripristinare i cavi asportati e riattivare nel piu’ breve tempo possibile le linee telefoniche coinvolte. In Sicilia, dall’inizio dell’anno a oggi, sono stati gia’ registrati circa 200 casi di furto e le tre province interessate dai furti dei giorni scorsi, ossia Siracusa, Agrigento e Ragusa ne contano gia’ rispettivamente 25, 50 e 35, con un trend in preoccupante crescita rispetto a quello dello stesso periodo dello scorso anno. In merito ai disservizi verso la clientela, l’Azienda sottolinea di essere parte lesa rispetto ad un fenomeno che si sta verificando con frequenza e gravita’ tali da pregiudicare talvolta i normali tempi di risoluzione.