Sicilia, finanziaria. Riaperti i lavori parlamentari, cancellato il tetto massimo della retribuzione ai dirigenti generali

Francesco Cascio

Francesco Cascio

Si riapre oggi la discussione sulla Finanziaria. Alle 11 e 10, infatti, Francesco Cascio, presidente dell’Ars, ha riaperto i lavori parlamentari. I temi all’ordine del giorno sono: ”Disposizioni programmatiche e corretive per l’anno 2012. Legge di stabilita’ regionale”; ”Bilancio di previsione della Regione siciliana per l’anno finanziario 2012 e bilancio pluriennale per il triennio 2012-2014”. Secondo quanto si apprende dalle agenzie di stampa, si è discusso sulla norma che aumenta lo stipendio dei dirigenti generali della Regione Siciliana. Tale norma si trova nell’emendamento (Gov2) della finanziaria regionale. Vi è una sola riga in cui è stabilita l’abrogazione del comma 7 dell’articolo 1 della legge regionale 16 gennaio 2012 n. 9. Tale articolo stabiliva che ”sino al 31 dicembre 2014, il trattamento economico complessivo spettante al titolare di incarico dirigenziale, anche di livello generale, non puo’ essere stabilito in misura superiore a quello previsto nel contratto stipulato dal precedente titolare ovvero, in caso di rinnovo, dal medesimo titolare”. In  parole più semplici: è stato cancellato il tetto massimo della retribuzione dei dirigenti generali dell’amministrazione regionale.