Scandale (Kr): i Carabinieri scoprono un furto perpetrato ai danni del Comune

I Carabinieri della Compagnia di Crotone agli ordini del Capitano Antonio Mancini, nella nottata di venerdì scorso, a seguito del rafforzamento del dispositivo di controlli nell’area urbana del Comune di Scandale, eseguito attraverso l’impiego di 7 pattuglie automontate, sono riusciti a far luce sul furto che due giorni prima era stato perpetrato ai danni del Comune. Infatti dopo aver eseguito diverse perquisizioni sono riusciti a ricostruire la dinamica delittuosa, ad identificare gli autori materiali del furto e successivamente anche i ricettatori della merce rubata consistente in due decespugliatori appena acquistati dall’ente locale ed il relativo materiale di manutenzione.
Pertanto i Militari hanno denunciato in stato di libertà un operaio 40enne ed un nullafacente 37enne, entrambi di Scandale e già noti alle forze dell’ordine, per furto aggravato ai danni del Comune e ricettazione, mentre un carrozziere 37enne con il padre 64enne, originari di Petilia Policastro, sono stati denunciati per aver ricettato la merce rubata.
Al termine delle attività i Carabinieri, dopo aver recuperato la refurtiva nel garage privato del padre del carrozziere di Petilia, hanno provveduto a riconsegnarla al Comune.
È oramai divenuta sempre più costante ed assidua la presenza dei Carabinieri della Compagnia di Crotone sul territorio, che ad oggi ha consentito di dare una risposta immediata ai diversi episodi criminali che si sono verificati, dagli episodi di furto e vandalismo ai danni del Comune di Isola di Capo Rizzuto a questo ultimo furto perpetrato ai danni del Comune di Scandale.