Roy Biasi (Pdl): “cinque priorità per lo sviluppo. Chiederemo ad Alfano precisi impegni con il governo”

“Presenteremo al Segretario Nazionale del partito on. Angelino Alfano le cinque priorità che il Coordinamento Provinciale del PDL ritiene fondamentali per la futura crescita e per lo sviluppo della provincia reggina, a vantaggio quindi della intera Calabria. Cinque obiettivi ed opere strategiche di grande respiro per la cui definizione si rende necessaria la massima attenzione ed impegno da parte dei Ministeri competenti. Cinque punti per i quali chiederemo ad Alfano di ottenere precisi impegni da parte del Governo Monti”. Questo quanto dichiarato dal Coordinatore Provinciale del PDL Roy Biasi invitando, unitamente al Vice Vicario Giuseppe Pedà, giornalisti e rappresentanti del Mondo dell’Informazione a partecipare alla conferenza stampa che si terrà Sabato prossimo, 21 aprile, alle ore 17.00 a Reggio Calabria presso la sede del partito di Via De Correttori, 8.

La conferenza seguirà una riunione di coordinamento prevista nel pomeriggio in relazione all’imminente visita del Segretario Nazionale del PDL on Angelino Alfano, il cui arrivo in città è previsto per la mattina del giorno dopo.

Domenica 22 aprile, infatti, l’ex Guardasigilli on. Angelino Alfano  sarà a Reggio Calabria dove, alle ore 10.00 presso la Sala Auditorium Nicola Calipari di Palazzo Campanella sede del Consiglio Regionale della Calabria, incontrerà eletti, dirigenti, iscritti e simpatizzanti del PDL.  “La riunione del coordinamento – conclude Roy Biasi –  che abbiamo convocato sarà utile per effettuare una verifica sulla parte di organizzazione messa in campo dal partito provinciale in vista dell’incontro con Alfano. A margine della stessa, insieme con  il vice vicario Pedà, abbiamo ritenuto fosse opportuno incontrare i giornalisti ed i rappresentanti del mondo dell’informazione per mettere a fuoco e avere così tempo e modo per anticipare i contenuti del documento di intesa politica IL PDL IN CINQUE PUNTI PER LA CRESCITA E PER LO SVILUPPO che avremo modo di consegnare direttamente nelle sue mani al Segretario Nazionale on. Angelino Alfano.