Reggio: deliberate opere di ristrutturazione viaria ed opere idrauliche di regimentazione acque in contrada Armacà

La Giunta Municipale ha deliberato nel corso della seduta del 18 Aprile scorso, “la riattivazione dei lavori di ristrutturazione viaria ed opere idrauliche di regimentazione acque in contrada Armacà-via vecchia Pentimele”.
L’Esecutivo guidato dal Sindaco Demetrio Arena ha ritenuto opportuno ed indispensabile affrontare tale situazione visto il perdurare dello stato di fermo del cantiere e i notevoli disagi per la circolazione veicolare in un’ arteria di collegamento di primaria importanza, e considerato che tale situazione di precarietà della sede stradale ha compromesso lo stato dell’asfalto dell’intera arteria stradale che attualmente risulta al limite della transitabilità. La Giunta ha individuato e stanziato circa 100 mila euro da destinare alla riattivazione del cantiere.
Nel più ampio programma di opere strutturali da espletare in loco, per volontà dell’Amministrazione comunale, verrà riservata massima priorità al rifacimento del manto stradale le cui precarie condizioni sono state più volte oggetto di sopralluoghi del Sindaco Demetrio Arena e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Pasquale Morisani e del consigliere delegato Roberto Leo.
E’ un atto di grande rilevanza sul territorio, poiché i cittadini residenti nella zona, ma anche i molti che vi si recano per motivi lavorativi hanno più volte sollecitato un intervento che risolvere la criticità. Al fine di garantire massima priorità e tempestività al rifacimento del manto stradale, l’Assessore, il Dirigente, il consigliere comunale delegato Roberto Leo e i tecnici vigileranno sulla realizzazione degli interventi nei tempi previsti.
L’Assessore Morisani ha dichiarato: “Abbiamo voluto disporre un procedimento amministrativo che risolvesse la criticità in modo strutturale, evitando soluzioni tampone. E’ questo un intervento coerente con gli indirizzi che ci siamo dati in giunta e condivisa con i consiglieri delegati, per determinare una programmazione che, nei tempi amministrativi, ci impegna nella riqualificazione delle aree di periferia”.