Ragusa, aeroporto di Comiso: sciopero della fame di un deputato del Pd

Pippo Digiacomo, deputato regionale del Pd, ha iniziato questa mattina lo sciopero della fame per sollecitare il governo nazionale a firmare il decreto interministeriale per l’apertura dell’aeroporto di Comiso. Digiacomo si è sistemato all’interno di un camper, posizionato nel piazzale d’ingresso dell’aeroporto e dalle 10 in poi ha attuato il suo sciopero ad oltranza. In tanti hanno voluto essere a fianco del parlamentare in questo nuovo atto di protesta contro i ritardi che finora hanno impedito l’avvio dell’infrastruttura. “Ringrazio tutti coloro che hanno voluto essere presenti questa mattina all’avvio dello sciopero della fame – dice Digiacomo – . Sono qua, siamo qua, in attesa che il governo rompa definitivamente il silenzio preoccupante che e’ calato su una vicenda che e’ diventata uno scandalo nazionale. Questa volta pretendiamo dal Governo atti concreti, niente risposte evasive o altri rinvii. Vogliamo una data certa per l’apertura di quella che, come ho detto piu’ volte, rappresenta la piu’ grande occasione di sviluppo della provincia di Ragusa e della Sicilia sudorientale“.