Prosegue “Reggio provincia enoica” per far conoscere le qualità del vino reggino

Quella svoltasi nella biblioteca dell’Ente di via Foti è stata una cerimonia sobria quanto significativa che ha registrato anche la presenza di altri amministratori della Provincia, tra cui l’assessore all’Agricoltura Gaetano Rao, vero animatore della pregevole iniziativa che ha fatto registrare un successo senza precedenti al nostro vino.  “Oggi – ha dichiarato il Presidente Raffa –  tiriamo le somme di un’iniziativa strategica varata dall’Amministrazione provinciale. E’ importante fare una riflessione dopo il Vinitaly. Reggio provincia enoica non è uno slogan e neanche una novità. Abbiamo solo dato la possibilità ai nostri produttori di far conoscere  un ottimo prodotto, frutto di professionalità, impegno e sacrificio di quanti, nel nostro territorio, sono impegnati in agricoltura. Si tratta di veri e propri “eroi”, con loro vogliamo rafforzare  un messaggio di qualità per divulgare  al meglio i prodotti della nostra terra”.

Il Palazzo storico della Provincia ha quindi ospitato la cerimonia di conclusione della prima parte del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica”; il Presidente Giuseppe Raffa e l’assessore all’agricoltura Gaetano Rao hanno voluto infatti incontrare le aziende che hanno partecipato al Vinitaly nell’area espositiva  della Provincia, consegnando loro una targa ricordo. Rosario Previtera, coordinatore del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” ha tracciato un primo bilancio delle iniziative programmate ed intraprese sin dall’inizio dell’anno, rammentando il supporto delle associazioni di categoria, gli incontri con gli operatori e con i buyers, i workshop pre e post Vinitaly, i numerosi servizi offerti durante la rassegna internazionale (tra i quali la realizzazione della Guida dei vini della Provincia) e la massiccia campagna promozionale: tutti elementi che insieme stanno offrendo già i primi risultati in termini di interesse da parte di alcuni distributori ed importatori di vino nonché da parte della stampa specializzata nazionale che vede “nella provincia enoica un giacimento enologico ancora da scoprire e tutto da valorizzare”. L’assessore Gaetano Rao si è complimentato con tutte le aziende “le quali hanno riposto grande fiducia nella Provincia con la quale hanno deciso di affrontare questa sfida vinta: il Vinitaly e tutto quanto finora realizzato a favore delle imprese vitivinicole non è un punto di arrivo ma un punto di partenza dal quale proseguire”. Il Presidente Raffa ha voluto sottolineare l’importanza del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” a favore dell’intero territorio il quale “è un territorio eroico oltre che enoico vista la caparbietà dei produttori e le difficoltà in cui essi operano”. Il presidente Giuseppe Raffa  infine ha dichiarato di ritenersi felice del successo ottenuto considerando anche il fatto che si continuano a ricevere congratulazioni e reazioni positive da parte di tutti i livelli istituzionali ma soprattutto perché le aziende continuano a dimostrare grande soddisfazione e soprattutto un grande spirito di coesione. “La consegna dei queste targhe rappresenta il riconoscimento formale per l’adesione delle aziende vinicole reggine al nostro progetto presentato al Vinitaly di Verona. Un percorso, quello che ci ha visti protagonisti in Veneto, che non si è ancora concluso, ma che proseguirà per tutto l’anno in corso. Adesso, ci adopereremo per capitalizzare l’importante esperienza e valorizzare le nostre risorse che ritengo fondamentali per lo sviluppo del territorio”. Un concetto, questo, che il Presidente Giuseppe Raffa ha espresso nel corso della cerimonia per l’assegnazione dei riconoscimenti alle aziende agricole reggine che lo scorso mese sono state protagoniste al “Salone Internazionale del vino e dei distillati” della città scaligera. Ed i rappresentanti delle aziende premiate così come i rappresentanti delle associazioni di categoria presenti, hanno tutti voluto ringraziare l’amministrazione provinciale per l’opportunità offerta per la prima volta e per la grande professionalità e qualità che hanno contraddistinto le numerose iniziative attivate.