Panucci: “Zamparini, tieniti pure i soldi!”

Il presidente vuole persone che gli dicano sempre sì, mentre io lo stipendio voglio guadagnarmelo. Non sono andato a Palermo per mangiare i cannoli. Se il presidente ti chiama e ti dice di aver preso un giocatore e tu non ne sai nulla, vuol dire che non c’è rispetto dei ruoli e delle regole e così non si può andare avanti. Ho preferito andare via, mio malgrado. Per dignità personale ho preferito lasciare che restare lì a fare lo zerbino e prendere lo stipendio. Ringrazio Zamparini per l’opportunità che mi ha dato, ma lui è un padre-padrone che vuole fare tutto da solo. I 400mila euro non mi interessano“. Sono parole forti quelle pronunciate al Corriere dello Sport da Christian Panucci alla vigilia del derby siciliano tra Palermo e Catania che avrà inizio oggi alle ore 18.00. L’ex romanista ha inoltre confessato che in futuro potrebbe fare l’allenatore.