Palermo. Lista Fli per Aricò: 13 donne e nipote primo presidente regione

Alessandro Arico’, candidato a sindaco di Palermo, in quota Fli, ha presentato oggi nel comitato elettorale la lista di Futuro e liberta’, una delle 6 che lo sostengono. Tredici donne, esponenti della societa’ civile e nessun consigliere comune uscente, ma anche Giuseppe Alessi, nipote dell’omonimo primo presidente della Regione siciliana. Coordinatore della lista e’ Gaetano Cassiba, mentre capolista e’ il deputato finiano Nino Lo Presti. “Nella nostra lista – ha spiegato Arico’ – le donne, spesso dimenticate, tornano ad essere protagoniste della politica. Sono tutti nomi che per la prima volta sono candidati ad una competizione elettorale, 50 persone che vogliono dare un contributo personale all’amministrazione della citta’”. Poi una stoccata al candidato sindaco avversario Massimo Costa e alla sua scelta di escludere dalla sua giunta chi ha fatto parte delle precedenti amministrazioni. “C’e’ una bella differenza – ha detto – tra chi pone il divieto ad esponenti politici ed e’ sostenuto da 32 tra consiglieri e assessori comunali uscenti e chi come noi ritiene che negli ultimi 20 anni ci siano stati politici buoni e cattivi, ma per un desiderio di rinnovamento della politica ha scelto di non candidare nelle liste consiglieri uscenti”. Accanto agli assessori, che, assicura Arico’, saranno designati “a breve”, ci sara’ anche Gianfranco Mavaro, vice presidente dell’Automobile club di Palermo, che “a titolo gratuito ricoprira’ l’incarico di Mobility Manager”. “Le precedenti amministrazioni – dice Mavaro – non ci hanno mai coinvolto in scelte strategiche per la mobilita’. Siamo ben lieti di offrire gratuitamente il nostro contributo”. Per Lo Presti si tratta di “una squadra agguerrita, che insieme ai candidati delle altre liste che sostengono Arico’, e’ in grado di portare Palermo fuori dalle secche in cui la precedente amministrazione l’ha trascinata e di assegnare ad Arico’ il grave ed importante ruolo di sindaco”