Palermo: dalla Regione 10 milioni di euro per emergenza Gesip

E’ una vera e propria “boccata d’ossigeno” il via libera al contributo straordinario da 10 milioni di euro voluto dalla Regione siciliana per far fronte all’emergenza della Gesip, l’azienda di servizi del Comune di Palermo. La decisione è giunta al termine dell’incontro svoltosi ieri al Viminale, convocato dal Prefetto di Palermo Umberto Postiglione, a cui hanno preso parte la Regione Siciliana, il Dipartimento nazionale di Protezione civile e il Comune di Palermo. Dal tavolo tecnico è uscito un accordo che prevede, mediante il rinnovo dell’ordinanza di Protezione civile finalizzata a far fronte alla situazione d’emergenza verificatasi a Palermo “in ordine allo svolgimento dei servizi pubblici di trasporto a discarica scarti, tutela del verde pubblico, tutela della salute e della salvaguardia ambientale, pulizia e bonifica spiagge, pulizia e bonifica sottopassi, parchi e ville”, l’utilizzo di 10 milioni di euro messi a disposizione per Gesip dall’amministrazione regionale siciliana, con le risorse provenienti dagli obiettivi di servizio ex delibera Cipe. Le somme saranno erogate in due tranche da 5 milioni ciascuna, la prima delle quali sarà resa rapidamente disponibile. Per ottenere la seconda trance entro il 31 maggio, il Comune di Palermo dovrà predisporre e presentare, entro il 26 maggio, il Piano analitico per l’attuazione delle linee guida ed il Piano di azione per la razionalizzazione dei servizi essenziali.