Lutto nel mondo del giornalismo calabrese. Si sono spenti Franco Ferrara e Leo Ciriaco

Grave lutto nel mondo del giornalismo calabrese. Si sono spenti, infatti, Franco Ferrara e Leo Ciriaco. Il presidente, Giuseppe Soluri, ed il Consiglio dell’Ordine hanno espresso ”sincero e profondo cordoglio per la scomparsa di due colleghi prestigiosi che lasceranno un vuoto incolmabile per le loro qualita’ professionali ed umane da tutti apprezzate e riconosciute”. “Penso di interpretare e di esprimere i sentimenti di tutti i colleghi calabresi che hanno avuto il piacere e l’onore di conoscerli ed apprezzarli – afferma il presidente Soluri – dicendo che con Franco Ferrara e Leo Ciriaco se ne va in qualche modo un pezzo di storia del giornalismo calabrese. Rivolgo a tutti i familiari un pensiero commosso e sincero per la grave perdita”.
Franco Ferrara aveva iniziato la sua carriera giornalistica al Giornale di Calabria e poi si era trasferito in Emilia lavorando alla Gazzetta di Ferrara. Dopo qualche anno era rientrato in Calabria approdando a Il Domani per poi fondare, assieme ad altri colleghi, il settimanale Calabria Sera. Nella passata legislatura aveva lavorato all’Ufficio stampa della Giunta regionale prima di pensionarsi a causa delle condizioni di salute che erano andate peggiorando.

Leo Ciriaco era stato per molti anni corrispondente da Catanzaro de “Il Giorno” di Milano e collaboratore dell’Avanti, l’organo ufficiale del Psi. Aveva inoltre lavorato per lunghi anni nella redazione di Telespazio.

Cordoglio per la morte, in particolare, di Leo Ciriaco è stato espresso dal Catanzaro calcio 2011 in una nota a firma del presidente Giuseppe Cosentino, dello staff tecnico e dirigenziale e dei componenti dell’ufficio stampa. “Ciriaco – é detto nel comunicato – è stato un autentico gentiluomo e uno stimato professionista, da sempre legato in maniera passionale ai colori giallorossi”.