Lega Nord: il bue dice all’asino che ha le corna

di Kirieleyson – Da quanto è venuto alla luce in questi giorni appare chiaro a tutti ciò che da tempo era già parso chiaro a tanti e cioè che la Lega Nord non è poi meglio di quelli che i suoi capi , dall’alto dei pulpiti padani, si prodigavano a criticavano da anni.

L’organo ufficiale del partito di Bossi, la Padania, nel suo editoriale di oggi si affanna a spiegare ai suoi lettori che gli addebiti nei confronti dei beniamini del popolo padano non sono altro che “l’assalto finale del sistema” nel tentativo di “mettere il bavaglio all’unica voce scomoda” e parla persino di “resistenza”, mostrando poi una foto in primo piano che mostra la Fornero che piange e la didascalia che dice “ora piangiamo noi”.

Che sia un assalto è sicuro (ma non ci sembra una definizione negativa).
Che sia quello finale, siamo in molti a sperarlo.
Che si voglia mettere il bavaglio a chi è scomodo, ci pare improbabile, visto che nessuno ha mai impedito alla lega di fare proclami.
Che il “popolo padano” adesso pianga, ci sembra il minimo che adesso esso possa fare, di fronte a tanta indecenza.
Che si parli infine di resistenza, ci viene da ridere.