Categoria: NEWS

Ivan Tripodi (PdCI) risponde a Crosetto (Pdl): “offende la Calabria e calabresi”

La vergognosa e incredibile sortita qualunquista contro la Calabria e tutti i calabresi pronunciata dal deputato piemontese del PDL Guido Crosetto, già sottosegretario nel governo Berlusconi, nel corso della trasmissione televisiva di Rai 1 “Domenica In – L’arena” condotta da Massimo Giletti, rappresenta un’ingiusta offesa all’intero popolo calabrese.
Un monologo che, partendo dall’indecente vicenda relativa ai perenni lavori dell’autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria, ha evidenziato una chiara concezione anti-meridionale dal sapore razzista.
I calabresi sono, per la stragrande maggioranza, vittime di un sistema di potere e di una classe dirigente enormemente inquinati e collusi con la ‘ndrangheta.
Siamo i primi ad affermare, spesso in splendida solitudine, che la classe dirigente è totalmente inadeguata e, soprattutto, pesantemente infetta dalle commistioni tra istituzioni, affari e ‘ndrangheta.
Quindi, a scanso di equivoci, l’aspetto che intendiamo evidenziare è il becero tentativo di offendere l’intera comunità calabrese che, senza presunzione, al rozzo Crosetto può tranquillamente insegnare cultura e civiltà.
Del resto, proprio la vicenda della A3 Salerno – Reggio Calabria è un chiaro atto di accusa che, forse inconsapevolmente, l’ex sottosegretario Crosetto, senza alcun senso del pudore, lancia nei confronti di se stesso e del governo Berlusconi che, tranne una breve parentesi, ha governato l’Italia dal 2001 al 2011: un decennio caratterizzato dall’aumento del divario tra nord e sud del Paese che ha allontanato la Calabria, come dimostra proprio la vicenda dell’autostrada A3, dal resto del Paese.
E’ troppo facile, onorevole Crosetto, parlare demagogicamente oggi e tentare di ricostruirsi una improbabile verginità politica dopo i lunghi anni trascorsi comodamente seduti nella poltrona governativa…. I cittadini non sono stupidi e valutano tutto con profonda attenzione.
In ogni caso è bene evidenziare un altro aspetto micidiale e dirompente che è emerso dalle frasi del parlamentare del PDL.
Infatti, il deputato Crosetto ha affermato che rifiuta sistematicamente i tanti inviti a partecipare a manifestazioni politiche che si svolgono in Calabria, poiché “non sa chi si possa trovare e teme che in futuro si debba vergognare per la presenza di qualcuno”. Dunque, tenuto conto che gli inviti a Crosetto giungono, manco a dirlo, dagli ambienti del PDL (il suo partito), le affermazioni dell’ex sottosegretario rappresentano un chiaro e inequivocabile atto d’accusa contro il PDL calabrese: una limpida staffilata contro il gruppo dirigente del PDL che governa la Regione e la maggior parte delle Istituzioni locali.
Su questo aspetto c’è ben poco da aggiungere. Pertanto, prendiamo, semplicemente, atto del suo timore a partecipare alle manifestazioni del PDL calabresi.
Del resto, non è un caso se la commissione d’accesso antimafia è stata inviata dal Ministro dell’Interno al comune di Reggio Calabria.

Articoli recenti

Figlia troppo occidentale: marocchino tenta di darle fuoco, arrestato

Figlia troppo occidentale: marocchino ha cosparso il corpo della figlia di benzina e ha tentato di darle fuoco, arrestato Ha…

16 Giugno 2019 21:02

Reggio Calabria: a Taurianova è nata la delegazione “Gioia Tauro Piana degli Ulivi” dell’Accademia Italiana della Cucina

Reggio Calabria: nella splendida location di Villa Zerbi in Taurianova è nata la Delegazione "Gioia Tauro Piana degli Ulivi" dell'Accademia…

16 Giugno 2019 20:48

Terzo Megalotto della SS106 in Calabria, Oliverio scrive al Ministro Toninelli

Terzo Megalotto della SS106 in Calabria, Oliverio scrive al Ministro Toninelli. Nella missiva il presidente della Regione chiede la convocazione…

16 Giugno 2019 20:38

Sanità, il 18 giugno a Roma manifestazione contro il “Decreto Calabria”

Sanità privata sul piede di guerra, il 18 giugno, a piazza Montecitorio a Roma, la manifestazione contro il “Decreto Calabria”…

16 Giugno 2019 20:30

Elezioni amministrative in Sardegna: i dati dell’affluenza alle urne alle ore 19

Elezioni: aperte le urne in Sardegna: si vota per le amministrative sino alle 23. In tutto 28 i Comuni coinvolti,…

16 Giugno 2019 19:26

Donna cade in mare in carrozzina: muore annegata

Sardegna: una donna 85enne, caduta in mare con la sedia a rotelle, è morta annegata. Sul posto le forze dell'ordine ed i…

16 Giugno 2019 19:06