Inchiesta sulla Lega, Scopelliti si difende: “a casa di Mafrici solo una volta per vedere la Reggina”

I rapporti di Giuseppe Scopelliti e Bruno Mafrici, indagato nell’inchiesta sulla Lega, ”persona conosciuta da quasi tutta Reggio Calabria che lavora in uno degli studi piu’ affermati di Milano e che spero non sia un reato o un torto salutare”, si limitano ”alla visione della partita di calcio Portogruaro-Reggina” un ”sabato pomeriggio” in cui si trovava a Milano e ‘‘alcuni amici mi invitarono a vedere la partita a casa sua”. Lo afferma in una intervista al Giornale lo stesso governatore della Calabria. Di un altro incontro che emergerebbe dalle intercettazioni, Scopelliti chiarisce che si tratta ”dell’inaugurazione della segreteria di Giuseppe Sergi a Reggio Calabria, candidato come consigliere comunale. La casa di Manfrici non c’entra nulla, Si fa una gran confusione, si mischiano cose cercando di creare un teorema”.