In Sicilia task force per gli oneri amministrativi. Una pubblica amministrazione a misura di cittadino

Caterina ChinniciStamattina, all’assessorato regionale siciliano delle Autonomie locali e della Funzione pubblica e del personale, si è insediata la task force per la misurazione degli oneri amministrativi (Moa). La costituzione di questo organismo rientra nell’ambito dell’intensa attività di semplificazione intrapresa dall’assessore Caterina Chinnici, per rendere l’azione della pubblica amministrazione regionale più efficiente, efficace e trasparente, e quindi sempre più a misura di cittadino-utente. ”Obiettivo della task force – spiega l’assessore – e’ la riduzione di almeno il 25% dei costi connessi alla burocrazia e alle complesse procedure amministrative che spesso impongono alle imprese adempimenti eccessivi e onerosi”. Inoltre, la costituzione della struttura rientra nell’ambito delle procedure attuative del programma regionale Moa 2011/2012, gia’ approvato dalla giunta Lombardo a meta’ gennaio. Nelle cinque aree tematiche individuate da tale programma (ambiente, turismo, attivita’ produttive, edilizia e agricoltura) dovranno essere identificati adempimenti e procedure da sottoporre a misurazione degli oneri che saranno oggetto di successiva semplificazione. Entro il 30 giugno, ciascun assessorato competente dovra’ definire i rispettivi piani di riduzione degli oneri, mentre il rapporto finale dovra’ essere redatto entro fine anno. A coordinatore la task force, formata esclusivamente da personale dell’amministrazione regionale e, quindi, senza alcun onere aggiuntivo per la stessa, il dirigente del Dipartimento della funzione pubblica e del personale, Giuseppe Amato.