Il pesce d’aprile di StrettoWeb: siamo sicuri che sia solo uno scherzo?

Oggi, domenica 1° aprile 2012, è il giorno del Pesce d’Aprile. Giorno di scherzi e notizie incredibili: occhi aperti e occhio alle bufale, quindi.
Il pesce d’aprile, “poisson d’avril” in Francia, “pescado de abril” in Spagna, “April Fool’s day” in Inghilterra è una festa dedicata agli scherzi molto difusa, oltre che in Italia, anche in Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Brasile fino ad arrivare in Giappone.
Le origini di questa “festa” risalgono alla metà del XVI secolo, quando in tutta la Francia le celebrazioni del nuovo anno cominciavano il 25 marzo e finivano una settimana dopo, il 1° aprile appunto. Nel 1564, attraverso il decreto di Roussillon, il re decretò l’adozione del calendario gregoriano facendo diventare così il primo giorno dell’anno il 1° gennaio. La leggenda vuole che molti francesi contrari a questo cambiamento e volenterosi di mantenere le tradizioni, continuarono a festeggiare il nuovo anno il 1° aprile infischiandosene del dettame del Re. Dei burloni però decisero di ridicolizzarli, consegnando regali assurdi, organizzando feste inesistenti, facendo nascere così la tradizione di fare scherzi il primo giorno di aprile.
Il nome “Pesce d’aprile”, che si rivolge alla vittima degli scherzi, deriva dallo zodiaco: qualsiasi evento accaduto in quella data era relazionato con il fatto che il sole lasciava la costellazione dei Pesci. Da qui l’usanza di “festeggiare” in modo insolito il primo aprile si è diffusa in tutto il mondo, assumendo connotazioni particolari nei vari paesi.
In Scozia, ad esempio, il pesce d’aprile ha una curiosa appendice nel taily day, ovvero giorno delle natiche, durante il quale ci si diverte ad attaccare sulla schiena dei malcapitati (sciocchi o gawls) un cartello con la scritta “kick me” (dammi un calcio).

Ma da sempre il pesce d’aprile è un momento importante per il mondo del giornalismo. Scrittori e direttori dei più prestigiosi giornali da decenni si scervellano per lo scherzo migliore.
Il 1° aprile 1934 il New York Times pubblica la fotografia di un uomo che riesce a volare mettendo in funzione, grazie all’aria dei propri polmoni, delle eliche che riesconoa farlo volare.
Il 1° aprile 1957 la BBC annunciò che grazie alle condizioni meteo favorevoli, i contadini svizzeri erano riusciti a ottenere un raccolto-record di spaghetti. La redazione dell’emittente televisiva inglese ricevette centinaia di telefonate di cittadini che chiedevano ai redattori come potevano anche loro coltivare gli spaghetti.
Il 1° aprile 1965 sempre la BBC manda in onda uno speciale sulla tecnologia che enfatizza la scoperta della “Smellovision” ovvero la televisione a odori. In pratica, l’inventore sostiene che l’apparecchio riesce a funzionare come un qualsiasi altro televisore, solo che emana anche gli odori di qualsiasi cosa sia trasmesso.
Il 1° aprile 1993 l’Independent annuncia in prima pagina la scoperta in Francia a Le Yaudet, dopo anni di minuziose ricerche, del villaggio vecchio di 3000 anni nel quale sarebbe nato e cresciuto Asterix. L’Indipendend arricchì la notizia annunciando che inoltre erano state trovate delle monete con l’immagine di un cinghiale (l’animale adorato da Obelix) ed una serie di menhir.
Più recente la falsa-notizia dell’America che “passa all’Euro” del 1° aprile 2006 o quella di un intervento chirurgico per Nicolas Sarkozy, “deciso ormai a guadagnare qualche centimetro in più rispetto alla moglie Carla Bruni, stanco ormai di posare in punta di piedi per non sfigurare” lanciato dal quotidiano inglese “The Sun” il 1° aprile 2008, o ancora la “gomma da masticare riciclabile” del 1° aprile 2009, il “google translate per animali” il 1° aprile 2010, quando in tanti si convinsero di poter comunicare con ogni specie di animale, in contemporanea dello “Shakespeare francese“.

Oggi anche su StrettoWeb ci siamo dilettati con delle notizie-bomba che stanno facendo molto discutere: dalla decisione del governo di imporre il pagamento dell’IVA sulle prestazioni sessuali alla candidatura a sindaco di Palermo di Jean-Marie Le Pen per il Pd fino alla realizzazione di una nuova centrale nucleare a Saline Joniche (Rc).
Burle frutto della nostra fantasia, senza dubbio.
Ma in una società in cui l’assurdo è diventato normale e il normale sembra assurdo, siamo sicuri che tutto questo sia solo uno scherzo?