Fincantieri si aggiudica la ristrutturazione del bacino galleggiante a Palermo

Lo rende noto l’assessore regionale alle Attivita’ produttive, Marco Venturi. “Fincantieri si aggiudica, con riserva, i lavori di ristrutturazione del bacino galleggiante da 52 mila tonnellate sito nello stabilimento dei Cantieri Navali di Palermo“. Fincantieri, infatti, ha presentato una offerta – giudicata la migliore – con un ribasso del 25,3 per cento, sull’importo a base d’asta di 45 milioni di euro. La seconda proposta, di Cimolai, e’ risultata superiore dello 0,6 per cento. “Con l’aggiudicazione di questo bando – afferma Venturi – il governo regionale conferma concretamente di credere nel rilancio del polo siciliano della cantieristica navale, un settore dalla grande tradizione che aveva tuttavia la necessita’ di alcuni interventi strutturali. Interventi concreti supportati dai bandi emessi per la ristrutturazione del bacino da 19 tonnellate a Palermo e per quello dei cantieri navali di Trapani“. Il bando inoltre contiene “una particolare clausola – aggiunge Venturi – a tutela e salvaguardia dei livelli occupazionali. Infatti, nel caso di nuove assunzioni, l’impresa vincitrice dovra’ garantire la precedenza ai lavoratori appartenenti al bacino dei Cantieri Navali di Palermo“. Il bando era stato pubblicato sulla Gazzetta dell’Unione europea del 22 dicembre scorso. I lavori dovranno concludersi entro 720 giorni dalla consegna del cantiere.