Droga, Gentile: “intensificare i controlli antidroga vicino alle scuole”

Non ci sono droghe leggere o pesanti ma solo droghe e sono sempre il piu’ terribile killer per la salute dei nostri figli. L’impegno dei Carabinieri e della polizia e della magistratura e’ encomiabile e sono certo che sara’ sempre piu forte”. Lo afferma in una nota il senatore del Pdl e componente della commissione parlamentare antimafia, Antonio Gentile. ”Si deve elogiare – aggiunge – il dott. Sterpelloni, del dipartimento anti droga del Governo, che ha messo in evidenza i danni che produce la cannabis al cervello dei ragazzini, considerando che la maturazione cerebrale effettiva termina a 21 anni. Le brillanti operazioni della magistratura anche in Calabria, l’ultima delle quali a Vibo Valentia, hanno sgominato diverse organizzazioni criminali che non risparmiavano nemmeno le scuole come clientela”. ”Chiedo – conclude Gentileai prefetti ed ai questori, e principalmente al ministro Cancellieri, di organizzare proprio davanti alle scuole degli interventi repressivi e sanzionatori senza sosta, con una prevenzione che parta dalla cannabis e la consideri per quello che e’, una droga letale a tutti gli effetti”.