Crisi: tonfo in borsa, risale lo spread e tra i partiti torna la preoccupazione. Che fare?

Il nuovo presidente del Consiglio italiano, il prof. Mario Monti

Il presidente del Consiglio italiano, il prof. Mario Monti

Con il tonfo di oggi in Borsa torna la preoccupazione dei partiti sulla situazione economica. Al momento non e’ stato fissato un incontro tra il premier e i segretari della maggioranza ma la riunione di lavoro, spiegano fonti parlamentari, potrebbe tenersi anche domani sera. Sul tavolo il tema della crescita e della crisi, ma anche la questione della trasparenza sui conti dei partiti e le riforme in cantiere. Domani dovrebbero vedersi gli sherpa di Pdl, Pd e Terzo polo per mettere a punto le misure ad hoc sui bilanci delle forze politiche, mentre giovedi’ i tecnici della maggioranza torneranno ad incontrarsi per parlare di legge elettorale, ma a preoccupare i partiti e’ l’andamento dello spread: il timore che possa essere una settimana di passione e che il differenziale tra i titoli italiani e quelli tedeschi possa ritornare ai livelli di qualche mese fa. Oggi il ministro dello Sviluppo, Corrado Passera, ha convocato banche e imprese per fare il punto sulle misure da mettere in atto per rilanciare l’economia e affrontare il nodo del credito. Fonti governative spiegano che la situauzione e’ sotto controllo ed e’ monitorata costantemente. Le stesse fonti fanno risalire il rialzo dello spread a fattori esterni e non a motivi legati alla nostra economia. Ora che lo spread e’ tornato a toccare i 400 punti base, il Pdl fa notare che “prima era solo colpa di Berlusconi, ma in tanti – dice per esempio Maurizio Gasparri – si dovrebbero scusare con lui, a cominciare dai tromboni travestiti da editorialisti e da economisti”. Il Pdl attende di conoscere le prossime mosse dell’esecutivo. Intanto fonti parlamentari sottolineano che c’e’ perplessita’ sullo stop definitivo all’assegnazione gratuita delle frequenze tv decise dal ministro dello Sviluppo economico e che si valutera’ con attenzione anche i testi su giustizia che domani il ministro Paola Severino portera’ sul tavolo durante l’incontro che avverra’ nel primo pomeriggio con i rappresentanti del partito di via dell’Umilta’.