Cgil, Cisl, Uil e Ugl della STMicroelectronics in sciopero a Catania venerdì prossimo

In piazza contro la riforma del lavoro, proclamate otto ore di sciopero per venerdì prossimo da parte delle rsu di Fiom, Fim, Uilm e Ugl della STMicroelectronics di Catania. In quella stessa giornata verrà attuato anche un presidio davanti alla Prefettura. A renderlo noto è Luca Vecchio, segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici di Catania. “Il lavoro e’ l’elemento qualificante su cui ogni individuo basa la propria esistenza. Il lavoro e’ fatto per l’uomo e non viceversa“, afferma Vecchio, che aggiunge: “L’articolo 18 e’ il diritto fondamentale e irrinunciabile su cui si basa il rapporto di lavoro subordinato, per chi produce e paga le tasse, la riforma del lavoro rappresenta un vero e proprio attentato alla democrazia, inutile per il risanamento e lo sviluppo e distruttivo per la Sicilia“.