Catania, dal 23 al 25 aprile il 30° Congresso nazionale dell’Andos Onlus, Associazione nazionale donne operate al seno

Da lunedì 23 a mercoledì 25 aprile, a Catania, avrà luogo il 30° Congresso nazionale dell’Andos Onlus, Associazione nazionale donne operate al seno, che quest’anno affronta il tema ”La tutela dei diritti, la salvaguardia dell’immagine”. I lavori saranno inaugurati lunedi’ 23 aprile alle 16,30 nell’aula magna del Palazzo centrale dell’Universita’ di Catania per poi spostarsi, dall’indomani mattina nell’Auditorium del Monastero dei Benedettini di Piazza Dante 32. ”Quest’anno affronteremo i temi riguardanti le problematiche giuridico-sanitarie delle pazienti oncologiche – spiega Francesca Catalano, presidente del Comitato catanese dell’associazione nato nel 2004 – Parleremo della possibilita’ di accesso al sostegno economico, all’invalidita’, ai permessi lavorativi retribuiti, all’accompagnamento, all’esenzione ticket”. ”Ampio spazio – aggiunge – verra’ dato ad un altro tema particolarmente sentito dalle donne: la percezione di se’ e il miglioramento dell’immagine durante e dopo la malattia, utilizzando l’esperienza di figure professionali esperte, quali lo psico-oncologo, il chirurgo plastico per la definizione dei particolari dopo ricostruzione mammaria, il professionista dedicato alla medicina estetica. Infine il ruolo del parrucchiere e del truccatore, lasciando spazio anche per l’abbigliamento per le occasioni speciali”. Verranno affrontati argomenti che cercano di rispondere alle reali esigenze di ognuna delle donne, oltre ad essere momento di riflessione e di nuovi spunti per le future attivita’ dell’Andos. La cerimonia inaugurale sara’ aperta dalla dott.ssa Catalano e dal presidente nazionale Andos, prof. Francesco Maria Fazio (Milano). Ospite della giornata sara’ la giornalista e scrittrice Rosanna Lambertucci, apprezzato volto televisivo di trasmissioni su benessere e salute e direttore del mensile ”Piu’ sani piu’ belli Magazine”. A introdurre i lavori scientifici del convegno sara’ la coordinatrice nazionale dell’associazione, dott.ssa Flori Degrassi (Roma). La sessione dedicata al tema della ”Tutela dei diritti del malato oncologico” prendera’ il via l’indomani, martedi’ 24 aprile alle 9 nell’Auditorium dei Benedettini. Nel corso della giornata si parlera’ di tutela sociale del malato, con riferimento anche ad altre malattie disabilitanti come il linfedema secondario, di tutela dei diritti all’ottenimento dei benefici (Legge 104/92), di normativa di riferimento per l’accertamento dell’invalidita’, di reinserimento lavorativo della donna operata al seno, di contenzioso giuridico, ma anche di mobbing per le donne con disabilita’. Non mancheranno le testimonianze di donne, volontarie e medici specialisti volontari, e le risposte istituzionali con il momento ”Question time: l’Asp Catania risponde”, presente alla giornata sara’ infatti il Commissario straordinario della Asp 3 Gaetano Sirna. Altro tema di sicuro interesse, alla quale e’ legata la mostra fotografica di Claudio AlliaLives after the storm”, e’ poi la tutela dell’immagine e gli aspetti socio-psicologici legati al valore dell’immagine come espressione di se stessi. Saranno trattati anche temi apparentemente piu’ superficiali, come il make-up durante la chemioterapia con dimostrazioni in diretta con personale dedicato. Infine, mercoledi’ 25 aprile, la parola ai comitati: si parlera’ di autobendaggio, ricostruzione mammaria, chirurgia estetica e medicina estetica in oncologia. I lavori si concluderanno con una tavola rotonda durante la quale si confronteranno gli esperti. Come ricorda, infine, proprio l’Andos nello specifico portale internet, ”la prevenzione del tumore al seno si basa su un insieme di regole e indicazioni che hanno come scopo la riduzione della mortalita’ dovuta a questa malattia; grazie a una diagnosi precoce, e’ possibile identificare il tumore nelle prime fasi della sua esistenza, in modo da applicare le cure oggi possibili e aumentare la percentuale di guarigione”.