Calabria: concluso ‘Calabria-Rome Wine Days’

Si e’ conclusa ieri sera con l’evento Calabria-Rome Wine Days, che, per due giorni, ha visto l’enogastronomia meno conosciuta d’Italia in mostra a Roma, ospite del Circolo Antico Tiro a Volo (Via Eugenio Vajna, 21). Calici e bottiglie, brindisi, degustazioni ma anche confronti e vivaci talk-show per le eccellenze enologiche calabresi: la manifestazione ha visto per due pomeriggi e due serate – martedi’ 17 e mercoledi’ 18 aprile – l’elegante location sui Monti Parioli diventare ”capitale” del buon vino calabrese e di tutto quello che ruota intorno a questa eccezionale bevanda legata, come nessun’altra, alla cultura e al territorio con le sue peculiari identita’. Con un fuoriprogramma d’eccezione, Davide Paolini, il Gastronauta di Radio24, ha aperto la manifestazione presentando in anteprima, insieme agli autori, la Guida ai Ristoranti di Calabria, di Ottavio Cavalcanti e Gianfranco Manfredi, edita da Rubbettino. Col Calabria-Rome Wine Days e’ stata presentata la nuova enologia calabrese, le nuove tendenze e i suoi protagonisti – i vini e gli uomini e le donne che lavorano nei vigneti e nelle cantine. Ha partecipato un pubblico selezionato e qualificato: molti vip, dal senatore Vincenzo Speziali, presidente della Sacal, ad Arcangelo Mafrici, gia’ direttore generale di Confagricoltura e consigliere Cnel, da Domenico Naccari, delegato del Comune di Roma alle Comunita’ calabresi, all’avvocato Fausto Gullo, dal vicedirettore del TG2, Enzo Romeo al giornalista del Tg5 Marcello Villari, dagli esperti di enologia Fabio Turchetti e Andrea Gabrielli all’onorevole Peppino Accrogliano’, a docenti universitari, imprenditori e professionisti.