Bova Marina: firmata intesa per parco archeologico

Niente piu’ limiti alla fruizione del parco archeologico “San Pasquale” di Bova Marina. Grazie ad un protocollo d’intesa tra la Provincia di Reggio e il Commissario Prefettizio del comune grecanico, il sito, diversamente da quanto avveniva in passato, potra’ essere visitato per tutto l’anno e senza alcuna restrizione. L’Amministrazione provinciale, infatti, – spiega una nota – ha assegnato al Parco e al Centro di documentazione le tre unita’ operative del locale Punto IAT (Informazioni Assistenza Turistica): due opereranno a beneficio del Parco e del Centro e la terza presso la biblioteca comunale. A tal proposito, a conclusione di un apposito iter che ha visto impegnata anche la Soprintendenza Archeologica, sono stati messi a disposizione della Provincia alcuni locali ( situati all’interno del Parco Archeologico “Archeoderi”) da adibire a front- office del punto informativo turistico, mentre per il back – office e’ stata scelta la biblioteca civica.