Borsa e Finanza: rimbalzo delle piazze europee

Chiusura positiva per le piazze europee, Piazza Affari termina la seduta registrando un (+0.36%), Londra chiude in positivo con un (+0.26%), Parigi (+0.51%), Francoforte ( +0.63%). La tensione resta alta sul mercato obbligazionario, lo spread Btp-Bund si attesta a 387.

A Piazza Affari chiusura positiva per Buzzi che registra un (+4.66%), Pirelli (+2.97%), Tod’s (+2.59%), Saipem (+2.21%), Fiat Industrial (+2.19%). Negativo invece Banco Popolare che chiude a (-5.53%), Disaorin (-5.25%), A2a (-4.58%). Riunione del consiglio di amministrazione per il gruppo Ligrasti, i titoli Fonsai, Premafin, Milano Assicurazioni e Unipol prima di essere sospesi per il resto della seduta hanno registrato Fondiaria Sai (-5,9%) e Premafin piatta (+0,4%) mentre Unipol (-5.2%). Il Consiglio di amministrazione di Premafin ha deciso di dare il via libera alla proposta di Unipol per l’aumento di capitale per un importo complessivo massimo di 400 milioni di euro, da realizzarsi con l’emissione di azioni da emettersi a favore di Unipol Gruppo Finanziario ( progetto di integrazione Unipol-Fonsai).

Wall Street termina la giornata di contrattazioni in positivo, condizionata dal rimbalzo tecnico delle piazze europee, il Dow Jones chiude a (+0.56%), S&P (-0.05%) e il NASDAQ chiude a (-0.76%). Escono positivi i dati sui consumi privati negli Stati Uniti, in aumento dello 0,8% (0,3% atteso).

Nell’agenda macroeconomica di oggi, attesa è l’uscita dell’indice CPI inglese alle 10.30 è un indice che misura il livello medio dei prezzi di un paniere fisso di beni e servizi acquistati dai consumatori. Considerato la misura ufficiale dell’inflazione mensile in un’economia che riflette le variazioni di prezzo di più di 400 articoli ponderati secondo la quota che rappresentano nella spesa media dei consumatori per ciascuno di essi. A seguire il core CPI, depurato dalle variazioni dei prezzi di cibo e energia perchè più volatili del resto dell’indice, e possono oscurare il più importante trend sottostante. Se il CPI è in crescita significa avere delle aspettative di tassi di interesse a breve più alti. Alle 11.00 importante l’uscita dello ZEW tedesco che ha lo scopo di valutare il sentiment degli investitori istituzionali. Se il valore fosse positivo, significherebbe più ottimisto degli investitori sull’andamento dell’economia, viceversa se è negativo.

Francesca Roveda

www.xtb.it