Bergamini: casa affittata a suo nome 4 anni dopo la morte

Una casa a Cosenza venne affittata a nome di Donato Bergamini nel 1993, quattro anni dopo la morte del calciatore, deceduto dopo essere stato travolto da un camion lungo la strada statale 106 jonica. Lo scrive il Quotidiano della Calabria. L’affitto della casa a nome di Bergamini emerge dall’inchiesta che la Procura della Repubblica di Castrovillari sta conducendo sulla sua morte, dopo che una prima indagine e’ giunta alla conclusione che il calciatore si sarebbe suicidato. Secondo quanto scrive il giornale, l’immobile preso in affitto a nome di Bergamini e’ di proprieta’ di una commerciante di Cosenza. L’affitto della casa rappresenta un altro elemento che si aggiunge ai tanti emersi dalla nuova inchiesta che mettono in dubbio la tesi che Bergamini si sia suicidato.