Beni confiscati alla mafia: 13 immobili consegnati alla Provincia Regionale di Palermo

Nell’ambito di un’importante operazione di restituzione di beni alla collettività per il loro riutilizzo sociale, l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc) consegnerà ufficialmente alla Provincia Regionale di Palermo 13 immobili confiscati in via definitiva alla criminalita’ organizzata. Secondo quanto si legge in una nota dell’Anbsc, si tratta di immobili che, complessivamente, ospitano da oggi gratuitamente 6 istituti scolastici e gli uffici della Sovrintendenza scolastica. I 13 immobili, provenienti dalla ”Confisca Piazza”, fanno parte integrante della societa’ Immobiliare Strasburgo S.r.l., confiscata in via definitiva dal Tribunale di Palermo. “Tali immobili -si legge nella nota-, del valore complessivo di circa 60 milioni di euro, sono stati traferiti alla Provincia Regionale di Palermo in seguito a provvedimento di destinazione firmato dal direttore dell’Agenzia, prefetto Caruso, e sono gia’ da tempo adibiti a sedi scolastiche dallo stesso ente beneficiario del trasferimento“.
La novità più importante risiede nella recente gratuita’ della locazione delle varie sedi scolastiche palermitane, interessate dall’operazione: in seguito alla effettiva entrata in vigore del provvedimento di destinazione firmato dal Prefetto Caruso nel dicembre 2011, questi istituti di scuola secondaria superiore, potranno essere utilizzati dalla Provincia di Palermo, a titolo gratuito, quali sede di istituti scolastici, mentre in precedenza l’Ente territoriale corrispondeva un canone di locazione per l’affitto degli immobili alla societa’ proprietaria degli stessi.