Arriva la pasta tutta italiana dal campo allo scaffale

Con la crisi arriva la prima pasta in cui l’Italia, i suoi imprenditori e il lavoro degli italiani sono protagonisti dal campo allo scaffale. L’iniziativa e’ della Coldiretti, di Coop Italia e di Legacoop Agroalimentare, le piu’ grandi organizzazioni dei produttori agricoli e della distribuzione italiana, che hanno scelto il prodotto-simbolo della cucina nazionale per avviare una collaborazione senza precedenti. ”Con la pasta tutta italiana – si legge in una nota congiunta – nasce la prima esperienza di co-imprenditorialita’ con un accordo diretto tra Consumatori e Produttori che garantisce la provenienza e la tracciabilita’, accorcia la filiera e assicura una equa distribuzione del valore. Cosi’ facendo viene offerto ai consumatori un prodotto di altissima qualita’ che valorizza il territorio, il grano e il lavoro degli italiani, a partire dalle aree piu’ difficili del Paese”. L’impatto sociale, ambientale, economico e nutrizionale della nuova pasta sara’ illustrato domani, alle 10, al Centro Congressi Rospigliosi a Roma in Via XXIV Maggio 43, con la partecipazione del ministro delle Politiche Agricole Mario Catania insieme ai presidenti di Coldiretti Sergio Marini, di Coop Italia Vincenzo Tassinari e di Legacoop Agroalimentare Giovanni Luppi. Le caratteristiche qualitative e gastronomiche della pasta tutta italiana saranno presentate dal nutrizionista Giorgio Calabrese e lo chef Massimo Bottura cucinera’ la pasta seguendo ricette ispirate ai piatti regionali della tradizione contadina. La presentazione e’ coordinata dal giornalista enogastronomico Marco Sabellico.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...