Anziana morta in casa nel nisseno, ipotesi omicidio per rapina

Una donna di 74 anni, Maria Lo Vetere, e’ stata trovata morta nella sua abitazione di Santa Caterina Villarmosa (Caltanissetta), nei pressi del municipio. A scoprire il cadavere e’ stato il figlio della vittima. L’anziana, a un primo esame, presenta un ematoma alla nuca, provocato probabilmente da un corpo contundente o da una caduta. Le indagini dei carabinieri sono orientate verso l’ipotesi di un omicidio per rapina. I carabinieri non hanno dubbi sul fatto che Maria Lo Vetere, la donna di 74 anni di Santa Caterina Villarmosa, trovata questo pomeriggio senza vita all’interno della sua abitazione, sia stata uccisa a scopo di rapina. L’anziana, quando e’ stata trovata, era svestita, riversa in una pozza di sangue e presentava una profonda ferita al cranio. Probabilmente la vittima e’ stata soffocata prima di cadere a terra sbattendo violentemente la testa. Il delitto e’ stato commesso all’interno della sua abitazione di via Aldisio, a due passi dal municipio, in una villetta a due piani. Non e’ escluso che la donna rientrando in casa abbia sorpreso i suoi assassini mentre stavano rovistando fra cassetti e armadi alla ricerca di soldi e gioielli e ne sia nata una colluttazione. Ad avvertire il 112, e’ stato il figlio della donna, Giuseppe Interbartolo. I carabinieri del comando provinciale di Caltanissetta, giunti sul posto, hanno interrogato parenti e amici e dopo aver raccolto diverse testimonianze i loro sospetti si sono concentrati su tre personaggi gia’ noti alle forze dell’ordine. Ma il delitto si tinge di giallo perche’ i militari dell’arma hanno trovato diversi uffici del comune messi a soqquadro, uffici che sorgono proprio a pochi metri di distanza dall’abitazione di Maria Lo Vetere. I malviventi hanno fatto visita alla stanza del sindaco e a quelle di alcuni dirigenti comunali, manomettendo computer e forzando armadi e cassetti. I carabinieri stanno comparando le tracce rinvenute nell’appartamento in cui e’ stato commesso il delitto con quelle rilevate al municipio. La magistratura ha aperto un’inchiesta per ricostruire l’esatta dinamica del delitto e se vi sia un nesso fra l’omicidio dell’anziana settantaquattrenne e quanto successo al palazzo municipale.