Serie B, stasera Pescara-Reggina: per gli amaranto è l’ultima chiamata playoff

La Reggina non può più permettersi di sbagliare: il treno play-off è lì, a un tiro di schioppo (calcisticamente parlando a 6 punti di classifica), ma una nuova battuta d’arresto stasera a Pescara nel recupero della partita rinviata per neve tre settimane fa sarebbe fatale alla rincorsa degli amaranto al 6° posto, e non farebbe altro che rinforzare le posizioni di Padova e Varese, uniche due squadre tra le prime sei che al momento sembrano poter essere abbordabili per la rincorsa agli spareggi per cui sono in gioco anche Bari, Brescia, Sampdoria, Grosseto, Cittadella e Juve Stabia. Nel caso di Bari e Juve Stabia parliamo di squasdre che hanno dei punti di penalizzazione (rispettivamente 2 e 4) e che si trovano a quota 39 e 36 in classifica, ma potrebbero vedersi restituiti tutti o una parte dei punti dall’arbitrato sportivo. La Sampdoria è a 37 punti ma ha una partita in meno, come la Reggina che però di punti ne ha 39. Anche il Padova, a quota 46, ha una partita in meno mentre il Varese è a 45.

Il Pescara ha in mente altri traguardi: è 4° con 52 punti ma ha due partite in meno rispetto al Verona, che lo precede a quota 54, e una gara in meno rispetto al Torino (primo a 56) e al Sassuolo (secondo sempre con 54 punti). Insomma, ha la promozione diretta nel mirino. Ed è un’armata che fa paura, con i suoi 56 gol all’attivo che sono il miglior attacco in assoluto di questo campionato, seguito proprio dalla Reggina che è al secondo posto con 45 reti realizzate. Al terzo posto c’è il Padova, staccato, a quota 39. Ma i due attacchi più prolifici della B hanno anche delle difese estremamente ballerine: 37 gol subiti il Pescara, 36 la Reggina. Non sono pochi, se si pensa che il Torino ne ha subiti solo 17 e il Sassuolo appena 18. O il Varese e il Verona, 25, la Sampdoria, 23, il Brescia, 26.
Ecco perchè la partita di stasera promette scintille e tanti gol. Difficilmente ci si annoierà. Ma chi avrà la meglio? Alla Reggina i tre punti servono come il pane per inseguire la corsa playoff e, viste le tante occasioni sprecate strada facendo, quella di stasera è l’ultima occasione per porsi a ridosso di Padova e Varese facendo loro sentire il fiato sul collo e mettendo pressione in vista della fase cruciale del campionato.