Serie A: tre posticipi di lusso nella 25esima giornata. Napoli-Inter; Lazio-Fiorentina; Bologna-Udinese.

Al San Paolo va di scena il Napoli, che riparte dalla stessa formazione che ha sconfitto il Chelsea in Champions League,eccezion fatta per Hamsik, squalificato, che sarà sostituito da Dzemaili. L’Inter risponde con il giovane Faraoni al posto di Maicon, per il resto difesa confermata con Nagatomo preferito a Chivu; il centrocampo sarà ancora affidato alle geometrie di Stankovic, con Cambiasso e Zanetti in copertura; dietro le spalle delle punte, Milito e Forlan, agirà Sneijder. Il Napoli crede molto alla vittoria, che avvicinerebbe i partenopei al terzo posto; dall’altra parte i nerazzurri ,che venderanno cara la pelle, sono in silenzio stampa quasi assoluto.

Al Dallara ci sono due squadre cariche e in grande condizione: per i padroni di casa 7 partite utili;invece vittoria importante contro il Paok ,in Europa League,dell’Udinese(0-3) che stasera può portarsi a meno 5 dalla vetta.

La Lazio, dopo una settimana interminabile  per via delle dimissioni di Reja e gli incontri clandestini tra il presidente Lotito e i papabili sostituti del mister Goriziano, si è raccolta attorno al tecnico, ribadendogli piena fiducia, anche se Zola aspetta alla finestra la chiamata definitiva per il suo approdo sulla panchina biancoceleste.Stasera affronta ,all’Olimpico, una Fiorentina, che in trasferta ha un ruolino da retrocessione,  priva di  Amauri, che ha dato forfait qualche ora fa per una contrattura, e di altri giocatori importanti come  Gamberini, Cassani e  Olivera. Insomma l’espressione di mister Rossi, ex di turno, che ha definito la stagione viola da lacrime e sangue sembra cascare a pennello stasera.