Reggio: la PWA world cup alla borsa internazionale del turismo di Milano

Prosegue a ritmo incessante la preparazione della tappa italiana della Professional Windsurfers Association World Tour Cup 2012.
Uno degli ‘step’ approntati dall’organizzazione locale del mondiale, che vede coinvolte Istituzioni, Associazioni sportive, sociali e di categoria, è stata la presenza alla Borsa Internazionale del Turismo a Fieramilano, appena conclusasi.
Per l’edizione 2012, infatti, la prestigiosa kermesse ha scelto Reggio Calabria come location inaugurale: la Città ospiterà la PWA World Tour Cup dal 19 al 24 aprile, accogliendo circa 150 atleti provenienti da tutto il mondo, i loro staff e i tantissimi appassionati di questa spettacolare disciplina.
Un evento vero e proprio che animerà le acque e le rive dello Stretto per sei giorni, durante i quali l’agonismo si sposerà ad una serie di manifestazioni collaterali.
“La Bit rappresenta ormai un appuntamento irrinunciabile, a livello internazionale, per lo scambio di domanda e offerta turistica – affermano Vincenzo Turiano e Giuseppe Agliano, rispettivamente presidente e vicepresidente del Comitato Organizzatore Locale -. Una vetrina eccezionale che si estende in 100 mila chilometri quadrati di superficie espositiva: in questo contesto ha trovato spazio anche la presentazione della PWA, all’interno dell’accogliente e ben allestito spazio promozionale realizzato dall’Assessorato al Turismo della Regione Calabria per veicolare tutte le potenzialità turistiche e le bellezze del territorio. In considerazione della capacità di promozione che questo evento sportivo può rappresentare per la nostra realtà – proseguono – abbiamo ritenuto importante presenziare alla Bit, per far conoscere Reggio e la Calabria anche attraverso le manifestazioni che il territorio è in grado di ospitare. Essendo caratterizzata da una nutritissima presenza internazionale di buyers e pubblico – concludono il presidente ed il vicepresidente del Comitato – ed essendo la Pwa l’eccellenza competitiva windsurfistica a livello mondiale, la Bit ha costituito un ottimo momento di propaganda non solo per l’iniziativa in sé stessa ma anche per guardare alla Regione ed alla città di Reggio come parterre ideali per praticare ottimamente questa disciplina sportiva, dando alle tante presenze che hanno frequentato lo spazio espositivo della regione delle informazioni ulteriori rispetto le peculiarità del territorio calabrese, cosicché potesse essere messo in evidenza come quest’ultimo sia da ‘vivere’ non solo per le sue bellezze naturali, paesaggistiche, storiche e culturali, ma anche per importanti e suggestivi eventi di livello mondiale”.