Reggio: la “Giovane Italia” ringrazia Pignatone e Cortese

La Giovane Italia Reggio Calabria vuole pubblicamente ringraziare , per il lavoro fatto in questi anni, il procuratore Giuseppe Pignatone e il capo della squadra mobile Renato Cortese“. Lo ha spiegato Manuela Infortuna, Presidente comunale della Giovane Italia di Reggio Calabria.

Ultimamente è stato fatto un lavoro enorme per debellare quello che è ormai un cancro della nostra città, un cancro diffuso, che non lascia scampo e si infiltra in ogni maglia della nostra società.  Uomini come Pignatone e Cortese hanno dimostrato che questo cancro non perché diffuso non può essere debellato. Per questo auspichiamo che i loro sostituti continuano l’ottimo operata fin ora fatto per continuare a dimostrare che a Reggio “ gli uomini d’onore” ma  quelli veri esistono. E’ compito delle istituzioni e anche dei movimenti giovanili come il nostro far capire ai giovani reggini che se veramente amano questa citta non se ne devono stare dietro ad un pc a scrivere post, astenersi alle urne, dire che fa tutto schifo, scappare via, se veramente amano questa città devono scendere in strada, avere rispetto e soprattutto fiducia nelle istituzioni, e soprattutto devono prendere come esempio i veri rivoluzionari, gente che ha rotto il silenzio si è messa in discussione in prima persona, scegliendo inequivocabilmente, con le azioni  di ogni giorno da che parte stare. Se la società civile, i giovani in particolare si svegliano da questo letargo, riescono a vedere oltre i fumo che li circonda, dimostrando ogni giorno con singoli gesti quotidiani che vivere legalmente, e bene anche se intorno hai solo il niente  si può anche a Reggio… beh solo cosi possiamo sentirci veramente REGGINI“.