Reggio, Falcomatà: “urgente messa in sicurezza della zona Eremo-Strapunti”

Di seguito il comunicato stampa diffuso dal consigliere comunale del Pd di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà: “Mentre a Topolinia ci si bea per aver garantito il rispetto del Patto di Stabilità per l’anno 2011 e per aver messo in piedi “un tavolo istituzionale che ha proseguito nella sua attività per arrivare a redigere le linee d’indirizzo del nuovo piano regolatore dell’area” portuale, in città la situazione precipita.
Si segnala, in particolare, il rischio di dissesto idrogeologico nella zona Eremo-Strapunti in cui sono da anni fermi i lavori per la costruzione di un muro di contenimento che impedisca alla montagna, nel suo costante sgretolarsi, di trascinare a valle le numerose abitazioni insistenti in cima alla collina. Il luogo di che trattasi, è posto, per intenderci, a meno di cento metri dalla Basilica dell’Eremo.
Si segnala, altresì, l’impossibilità di accedere alle predette abitazioni. La strada, infatti, è da sempre rimasta una vecchia mulattiera in terra battuta, tortuosa e non carrozzabile, in cui arbusti, rovi e altre piante spinose crescono indisturbate costringendo qualche volenteroso ad aprirsi un varco per poter passare. Appare superfluo, a questo punto, segnalare che la strada, oltre ad essere divenuta ricettacolo di rifiuti di ogni genere, è priva di illuminazione.
È, pertanto, necessario e urgente un intervento che, da un lato, garantisca la messa in sicurezza della zona, e dall’altro consenta la costruzione di una strada di accesso alle abitazioni. Il pericolo è imminente, l’Amministrazione comunale e il preposto ufficio urbanistica non possono indugiare oltre, bisogna intervenire subito“.