Reggio: ecco come cambierà via Filippini. Dal comune 3 milioni di €, c’è anche un centro commerciale naturale

I Mercati Generali di via Filippini (visti da via Aschenez)

Tre milioni di euro per la riqualificazione di Via Filippini e per la creazione di un Centro Commerciale naturale e il contestuale recupero della struttura mercatale comunale di via Filippini.
Il progetto, che è stato presentato questa mattina in conferenza stampa a palazzo San Giorgio dal Sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena, dall’Assessore ai Lavori Pubblici Pasquale MOrisani e dal Dirigente Francesco Barreca, rientra in linea con la visione strategica di sviluppo urbano sostenibile che l’Amministrazione comunale sta portando avanti attraverso un coordinato programma di interventi, pubblici e privati, per il rafforzamento della crescita economica, il miglioramento della qualità urbana ed ambientale e per una razionale utilizzazione dello spazio urbano- nel Programma dei P.I.S.U.- Progetti Integrati di Sviluppo Urbano della città di Reggio Calabria.
L’area oggetto dell’intervento, si configura come area del centro storico a forte connotazione commerciale, area strategica per il ruolo che copre nella rete distributiva comunale, nonché luogo di connessione e di servizio per i processi di sviluppo del territorio.
Caratterizzata dalla presenza dell’edificio comunale destinato al Commercio a dettaglio e da numerosi esercizi commerciali privati, distribuiti lungo l’Asse di Filippini e le traverse limitrofei, l’area è delimitata a nord dal Tapis Roulant lungo la Via Giudecca, ad est da Via Possidonea, a sud da Via Fiorentino, ad ovest da Via Aschenez.
L’obiettivo dell’intervento, che è oggi giunto alla progettazione esecutiva ed è dunque in procinto di essere avviato, è quello di garantire una migliore distribuzione degli spazi interni all’edificio del mercato comunale e di riqualificare l’ambiente urbano dell’area di Via Filippini al fine di creare un ambiente confortevole, atto al rilancio dell’area come centro commerciale all’aperto.

L’intervento, come illustrato dall’Assessore ai Lavori Pubblici Pasquale Morisani, riguarderà la: riqualificazione complessiva dell’area racchiusa tra la via Filippini e la via Fiorentino; la realizzazione di spazi pedonali inclusi tra la Via Giudecca (collegamento con il tapis roulant) e via Fiorentino e le vie perpendicolari; inserimento di elementi di arredo urbano, impianto d’illuminazione sulla via Filippini; ristrutturazione edilizia e funzionale dell’esistente mercato coperto le cui attività merceologiche (alimentari) si integrano con le altre ubicate sulla via Filippini e dintorni. Per quanto attiene la viabilità interessata dall’intervento, come già sopra richiamata, è stata prevista la riqualificazione della pubblica illuminazione con la posa in opera di armature stradali (pali) ornamentali; le vie interessate dal nuovo impianto sono oltre la via Filippini le vie: Apollo, Archia Poeta, Crisafi, Cattolica dei Greci, Firenze, Osanna Fata Morgana, Giudecca, Giulia, Camagna, Palamolla e Orange. La viabilità carrabile e quella pedonale saranno pavimentate con marmette di pietra lavica lavorate a puntillo, differenziandone i colori rispetto all’utilizzo, infatti i marciapiedi saranno posate in opera di colore ocra, mentre sulla carreggiata verrà utilizzato il grigio. Verranno altresì rispettate le normative riguardo l’abbattimento delle barriere architettoniche, prevedendo numerosi inviti in prossimità di incroci e attraversamenti pedonali.
L’area mercatale, rappresenta la memoria storica della città e patrimonio emozionale e tradizionale. Il fabbricato esistente, sarà rimodernato per quanto riguarda la parte impianti e rifunzionalizzato con la realizzazione di nuovi box per la vendita completi di arredo al piano terra. La ridistribuzione interna dei locali avverrà con l’impiego di pannelli in struttura in cartongesso antiumido e antistrappo, ogni box avrà un colore distintivo in relazione dell’esercizio che ospiterà e le pareti realizzate in vetrocemento permetteranno alla luce esterna di illuminare tutti i locali.
Alla riqualificazione del mercato, si aggiunge la realizzazione di spazi importanti per un crescente flusso culturale. Il piano superiore all’area mercato, con accesso da Via Filippini, ospiterà una sala conferenze ed una zona adibita a museo geofisico, con annessa aula didattica munita di segreteria, archivio e deposito. Al piano secondo verrà realizzata una sala multifunzionale, che ospiterà una emeroteca, una sala lettura, un internet point con caffetteria, con la possibilità di utilizzare nel periodo estivo il terrazzo adiacente.
Il Sindaco Demetrio Arena ha sottolineato l’importanza del progetto, anche per le continue sollecitazioni provenienti dai residenti e dai commercianti della zona, ma soprattutto ha voluto spiegare che, in tema di opere pubbliche ‘”l’Amministrazione comunale, sta predisponendo una nuova metodologia che permetterà di monitorare costantemente i cantieri delle opere pubbliche evitando il prolungarsi dei lavori che provocano disagi alla cittadinanza”.