Reggio: 5 arresti per infiltrazioni della ‘ndrangheta negli appalti della SS106

I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di cinque persone indagate per i reati di associazione di tipo mafioso, concorso in associazione di tipo mafioso e tentata estorsione aggravata dall’aver favorito un sodalizio mafioso. I cinque soggetti coinvolti dall’operazione ‘Affari di famiglia’ sono ritenuti appartenenti e contigui alla ‘ndrangheta di due distinte articolazioni territoriali, operanti nell’area metropolitana e jonica. Le indagini hanno documentato l’infiltrazione della ‘ndrangheta in un appalto per la realizzazione di un tratto della strada statale jonica 106.