Ponte sullo Stretto, appello del Pdl al governo: “opera indispensabile per il sud”

Dodici deputati siciliani del Pdl hanno depositato un’interrogazione al presidente del Consiglio, Mario Monti, e al ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, per ‘‘conoscere in maniera definitiva ed inequivocabile la posizione del governo sulla costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina”. Secondo gli esponenti del Pdll’opera e’ una delle priorita’ del riscatto del Sud” che servira’ a ”incrementare la competitivita’ e a ridurre il gap infrastrutturale con il resto d’Europa”. I parlamentari siciliani ritengono che ”e’ indispensabile dirimere la situazione di generale confusione, derivante dalla recente notizia che il 20 gennaio scorso durante la seduta del Cipe, e’ stato deciso di dirottare 1.624 milioni di euro assegnati nel 2009 alla Societa’ Ponte di Messina verso altri interventi ed opere minori”. ”Non e’ chiara la ‘ratio’ che soggiace alla discutibile decisione di rinunciare definitivamente all’opera – concludono i deputati del Pdl – ed appare ancor piu’ grave che soltanto attraverso i mezzi di comunicazione si possano reperire informazioni piu’ o meno dettagliate, rispondenti alla realta’ e alle eventuali decisioni assunte”.