Palermo, elezioni comunali. Parla Massimo Costa: “vinco al primo turno per dar vita alla primavera della città”

Le alleanze? Le lascio ai segretari di partito. A me interessa Palermo, restituire la citta’ ai palermitani: questa e’ la mia priorita‘”. Dribbla le domande sul Pdl Massimo Costa, candidato sindaco di Palermo per il Terzo Polo. Su eventuali alleanze in caso di ballottaggio risponde deciso: “Vinco al primo turno. Vengo dal mondo dello sport – sottolinea all’Adnkronos arrivando a ‘Liberalizziamo l’Italia’, la manifestazione di Generazione Futuro oggi a Roma – il mio motto e’: rispetto di tutti, paura di nessuno“. Qualcuno gli rimprovera l’inesperienza, “ma sono un amministratore pubblico da 10 anni – ricorda – senza contare che c’e’ chi alla mia eta’ governa interi Stati. Per me la giovane eta’ e’ un valore aggiunto, dovrebbe esserlo per tutti“. Il programma per Palermo “verra’ presentato il 21 marzo – spiega – e’ una data simbolica: abbiamo scelto il giorno in cui entra la primavera perche’ vorremmo dare una nuova primavera alla citta’ di Palermo“. Partendo “dai cervelli che hanno lasciato la Sicilia e l’Italia. Vorremmo che dessero il loro contributo alla rinascita della citta’ – sottolinea Costa – per questo li abbiamo contattati, vogliamo attingere dalla loro sapienza. Combattere la fuga di cervelli convincendoli a tornare, ma soprattutto evitando che altre menti lascino Palermo“.