Olimpiadi 2020 a Roma, Alemanno scrive a Monti: “persi 9,8 miliardi di finanziamenti”

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha inviato questa mattina una lettera al presidente del consiglio, Mario Monti. Il primo cittadino della Capitale e’ tornato a parlare della mancata candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2020, un evento che ”ci costringe a modificare profondamente le prospettive di sviluppo della nostra citta”’. ”Il nostro progetto, che Lei in piu’ occasioni ha giudicato in termini molto positivi – scrive Alemanno – avrebbe messo in moto nella Capitale ben 9,8 miliardi di finanziamenti, di cui 4,3 miliardi di investimenti pubblici e ben 5,5 miliardi di investimenti privati. Gran parte di queste risorse – quasi 9 miliardi – sarebbero servite, non per gli impianti sportivi e gli eventi olimpici, ma per completare la dotazione infrastrutturale della nostra Citta’ che, da decenni, cerca di risolvere numerosi nodi urbanistici connessi al problema della mobilita”’.