Movimento per la gente: il nuovo modello culturale di Zamparini

Parla di un nuovo modello culturale per l’Italia e per il mondo il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. “Il Movimento per la gente ha finalita’ a livello nazionale. Il Paese con Monti sta peggio di prima, il Movimento per la gente vuole far capire al popolo che e’ alla base della piramide. Il vertice di questa, non ha risolto niente. Serve un nuovo modello culturale in Italia e nel mondo. Sottolineo che questo non e’ un movimento politico ma vuole riunire la gente“.Queste le parole con le quali Zamparini ha esordito durante un incontro delle associazioni alla Camera di commercio. Al centro del dibattito i temi dell’abusivismo e della pressione fiscale.
Zamparini ne ha approfittato per parlare del Movimento da lui fondato il 13 novembre scorso: “In questo momento la politica e’ sopra la gente. Quando lo spread andrà da 40 a zero, in Sicilia non ci sara’ piu’ un posto di lavoro. Abbiamo tanti progetti per estendere il Movimento ed essere sempre piu’ numerosi. Gli artigiani sono una parte essenziale dell’Italia che produce“.
E attaccando le società di riscossione, l’imprenditore ha affermato: “Invece di dare lavoro concretamente mandano le cartelle esattoriali, bisogna canmbiare questo metodo. Bisogna portare nuovi posti di lavoro“.
Io – ha concluso Zamparini- cerchero’ di crearne non solo con il centro commerciale che aprirà il 15 marzo ma anche con altri investimenti. Spero negli arabi e dei loro investimenti non solo nel calcio ma anche nel turismo di questa citta“.