Milano: furto nella casa di Lapo Elkann

Furto in casa di Lapo Elkann a Milano, il bottino ancora è incerto. Il padrone di casa infatti non era in casa, al momento è rintracciabile, si troverebbe all’estero e il domestico che ha chiamato il 113 non ha saputo dare indicazioni utili per capire se e cosa i ladri abbiano portato via dal loft. Intorno alle tre di notte, il domestico ecuadoregno di 32 anni, mentre era nella propria abitazione, è stato svegliato da una chiamata d’allarme inviata dall centrale operativa di Torino del sistema di vigilanza privata della Fiat, collegata all’abitazione di Lapo. Il domestico, quindi, si è recato nell’abitazione dell’imprenditore, il loft in Corso di Porta Ticinese, ha trovato la porta forzata e semiaperta, e ha visto le luci accese provenire dall’interno. Non è entrato e ha chiamato il 113, aspettando l’arrivo delle volanti. Arrivati sul posto gli agenti della questura di Milano hanno fatto un sopralluogo: nel loft non c’era nessuno, e hanno trovato nella camera da letto una cassettiera a soqquadro. Ma il domestico, in atteso di contattare Lapo, non ha saputo dare indicazioni su cosa potrebbe essere stato rubato.