Messina, mobilitate sei autobotti per fronteggiare l’emergenza idrica che da sabato ha colpito la città

Messina è ancora a secco dopo la frana che sabato scorso si è verificata a Fiumefreddo e ha provocato la rottura di una condotta idrica. L’approvvigionamento idrico della città è dunque reso più difficile da questa situazione di emergenza. Ieri sera i tecnici dell’Amam hanno preventivato il completamento del ripristino della condotta nel tratto di Trappitello dove si e’ registrata la frana che ne ha determinato il danno. Sara’ dato il via al riempimento dei serbatoi di accumulo e di distribuzione alla citta’ e domani pomeriggio potrebbe riprendere l’erogazione. Sei autobotti dell’autoparco municipale stanno intanto supplendo alle carenze distribuendo l’acqua a istituzioni e strutture sanitarie pubbliche.