Licata (Ag): bimbo muore dopo una puntura a base di cortisone fatta in casa, aperta un’inchiesta

Il sostituto procuratore della repubblica di Agrigento Santo Fornasier si e’ riservato alcune ore prima di decidere se disporre o meno l’autopsia sul bimbo di 4 anni morto ieri all’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata, dov’era giunto in gravi condizioni. Secondo il racconto dei genitori, che vivono a Palma di Montechiaro, al piccolo era stata poco prima praticata in casa l’iniezione di un farmaco a base di cortisone. Non e’ ancora chiaro se la puntura sia stata fatta su indicazione del pediatra o se sia stata decisa autonomamente dai genitori. Sul caso indaga la polizia del commissariato di Licata, che e’ giunta in ospedale avvertita dal personale medico.