La provincia di Reggio punta sulla green economy con la costituzione di tre “poli verdi”

L’Assessorato Provinciale alle Attivita’ Produttive della Provincia di Reggio Calabria ”mira alla costituzione dei Poli Produttivi Verdi da ubicare in ognuno dei tre principali ambiti territoriali geografici provinciali (versante ionico, versante tirrenico e hinterland della citta’ di Reggio Calabria)”. Questo in sintesi l’obiettivo del progetto promosso dall’Amministrazione Provinciale, guidata dal Presidente Raffa, rivolto ad incentivare la creazione di aree produttive ecologicamente attrezzate sia sotto il profilo ambientale per generare impatti sempre minori, sia attraverso la gestione tecnico-economica delle dotazioni infrastrutturali, in grado di aumentare ”l’efficienza e le prestazioni” (ma anche l’appetibilita’ di tali aree) generando vantaggi economici gia’ nel breve e medio periodo attraverso la diminuzione dei costi per le aziende. Accanto alla sostenibilita’ ambientale e alla sostenibilita’ economica delle scelte, si vuole perseguire anche la sostenibilita’ in termini sociali. Tramite la realizzazione di queste aree di nuova concezione, si fornisce anche l’opportunita’ di mettere in pratica la cosiddetta ”responsabilita’ sociale delle imprese” ovvero ”l’integrazione volontaria da parte delle imprese delle preoccupazioni sociali e ambientali nelle loro attivita’ commerciali e nelle loro relazioni con le parti interessate”. ”Abbiamo deciso di dare vita a questo progetto – dichiara l’Assessore Provinciale Domenico Giannetta – che intende valorizzare le funzioni e le potenzialita’ della ”Green Economy”, inserendola nella strategia di sviluppo dell’economia e dell’occupazione di un territorio ricco di risorse umane e imprenditoriali inespresse, a cui l’amministrazione provinciale, per forte volonta’ del presidente dott. Giuseppe Raffa, intende fornire nuove prospettive e valide opportunita’. A tal proposito – conclude l’Assessore Giannetta – appunto nell’ottica della condivisione e della partecipazione alle scelte abbiamo gia’ avviato un ciclo di incontri con i primi cittadini dei Comuni interessati dal progetto. La futura e concreta realizzazione di tali aree, i Poli Produttivi Verdi, infatti, dovrebbero riuscire a risultare un elemento qualificante del tessuto produttivo locale ed anche a livello provinciale, attraverso caratteristiche di sostenibilita’ ambientale, di integrazione urbanistica e paesaggistica ma anche in termini di competitivita’ delle imprese”.